Vittoria. Tassa di soggiorno

Vittoria. La Cna di Vittoria ha inviato una nota all’A.C in merito alla ventilata ipotesi della tassa di soggiorno.
“Abbiamo sentito alcuni operatori di settore che manifestano una certa contrarietà a questa nuova imposta. Tra i motivi il fatto che esistono diverse forme di attività ricettive poco legali o addirittura abusivi. E quindi difficili da individuare e tutto ciò comporterebbe il fatto che si farebbe pagare la nuova tassa soltanto ai clienti che saranno ospitati nelle strutture ricettive legalmente registrate. Chiediamo pertanto che questa tassa possa entrare in vigore dal 2019 visto che ormai per quanto concerne il 2018 la programmazione sta quasi per concludersi e non avrebbe dunque senso gravare le attività di settore di questo ulteriore balzello.

Leave a Response