Sabato 22 Novembre 2014 - Aggiornato alle 12:26 - Utenti connessi: 36

Cronaca:

DOMANI I FUNERALI DI GIOVANNI NOBILEVideo

La famiglia della vittima tiene a precisare che non si tratta di delitto "passionale" me del gesto di un folle.

“Oggi il bersaglio è stata la nostra congiunta, ma ieri avrebbe potuto

essere chiunque. Non si parli quindi di "passione" ma si riporti in modo chiaro e deciso

che Gianna (e non soltanto lei) era stata fatta oggetto di deliranti minacce da parte del Lo Presti che non aveva esitato a danneggiare anche beni di altri docenti”. Sono le dichiarazioni dei familiari di Giovanna Nobile, la professoressa di religione assassinata sabato mattina da Salvatore Lo Presti, il bidello di 69 anni, ormai prossimo alla pensione. In una nota la famiglia della vittima gradirebbe un "assordante silenzio" in momenti così dolorosi, ma nella consapevolezza dell'impossibilità di

tale evenienza, non può rimanere inerte dinanzi al termine "passione" il cui solo utilizzo rischia di oltraggiare la memoria di Gianna. Intanto il bidello di 69enne, si trova nel carcere di contrada Pendente. L'arresto è avvenuto nel pomeriggio di sabato dopo aver dichiarato di aver ucciso perché infatuato dell'insegnante e perchè per l'ennesima volta lo aveva rifiutato. La convalida dell’arresto per il reato di omicidio e porto illegale di armi non avverrà prima di martedì mentre il legale di Lo Presti, l'avvocato Santino Garufi, fa sapere che il primo atto di difesa sarà la richiesta della perizia psichiatrica. Al contempo tiene a precisare le ragioni che lo hanno indotto ad accettare la difesa di Lo Presti. “Nonostante mi sento particolarmente vicino al dolore della famiglia di Giovanna Nobile – dichiara l’avvocato Garufi - nel rispetto del codice deontologico ho accettato la difesa di Lo Presti e garantisco un processo giusto”. Ieri, intanto, è stata eseguita l’autopsia sul corpo della povera donna mentre i funerali si svolgeranno domani pomeriggio alle ore 18 nella chiesa della Resurrezione. Sono passati soli due giorni dalla tragedia e la città sente il peso di quanto accaduto. C’è tensione, sbigottimento, paura. Gli interrogativi sono tanti mentre a scuola il corpo docente e gli alunni stanno organizzando una qualche iniziativa per ricordare la professoressa durante i funerali. Anche le associazioni impegnate nella lotta contro la violenza sulle donne hanno deciso di presenziare, in silenzioso rispetto, ai funerali di domani pomeriggio. Dell'accaduto si è interessato anche il ministro alla Pubblica Istruzione che ha deciso di inviare un equipe di psicologi per supportare gli insegnanti e alunni.

Notizia del: 16/6/2013 - Visualizzazioni: 620 di Giovanna Cascone, autore
Condividi su facebook

L'EDITORIALE

EDITORIALE: SE SI VOTASSE DOMANI...
di

Immaginiamo che domani i vittoriesi siano chiamati alle urne: alla luce delle ultime vicende politiche cittadine, se uno pensa che non ci sia niente da salvare e quello che viene dopo è peggio, vota 5 Stelle. Se uno pensa che ci sia ancora qualche speranza che dalla vecchia anfora rotta della Sinistra possa uscire qualcosa, vota PD.

Se uno pensa che per fare buona della buona politica coinvolgendo i cittadini sia sufficiente andare in piazza col grafico del Prg, vota Sel.

Se uno cerca una ventata di novità e vuole dare fiducia al NUOVO CHE AVANZA, pu scegliere allora tra Patto per Vittoria, Sorgi Vittoria o la neonata Citt Libera.

Se uno di destra e non si ancora reso conto che in Italia c'è ancora un anziano leader che ha reso ridicolo il nostro Paese nel mondo raccontando barzellette sconce, vota Forza Italia.

Se uno invece è molto di destra ed rimasto un nostalgico della prima ora e continua a sognare A.N, allora vota Fratelli d'Italia.

Se uno ama l'isolamento e si sente incompreso perchè dopotutto il comunismo, nonostante tuttoè ancora vivo ma gli ridono dietro, vota Rifondazione Comunista.

Infine se uno vuole fare uno scherzo, vota Udc o Nuovo centro destra.

EDITORIALE: LA FESTA E' FINITA
di redazione .

A Vittoria di questi tempi, dev'esserci qualcosa che non va nell'aria o forse nell'acqua del rubinetto se poi gli amministratori comunali vengono presi quotidianamente... a pallonate dall'opinione pubblica e dalle forze politiche d'opposizione. La notizia che ha del clamoroso dunque che ieri il sindaco Nicosia ha sospeso la giunta, una squadra che non è riuscita a fare... squadra tra assenteisti e battitori liberi, denominazione questa usata dallo stesso Nicosia per far capire a tutti lo stato della situazione.

Sullo sfondo di questa crisi annunciata, un clima palpabile di scontento collettivo in questo autunno di tristezza che attanaglia larghi strati della popolazione, una crisi arrivata ieri al capolinea e con una città afflitta da mille problemi e una gestione amministrativa Nicosia che dopo i fasti elettorali del 2006 e 2011 si è poi afflosciata su s stessa, vittima di programmi a corto respiro, di iniziative avviate e che poi si sono arenate e soprattutto di mancanza di risorse economiche, soldi in buona parte sprecati nell'estate scoglittese.

E cosi il tiro all'assessore è stato lo sport più praticato dai vittoriesi negli ultimi tempi ma soprattutto stata una pena per loro, amministratori vaganti senza un'idea, un'intuizione o una proposta per una città ormai allo sfinimento. Qualcuno dirà che la qualità di base era modesta e la sfiducia tra loro stessi totale: puo darsi, ma intanto si sta per aprire una nuova pagina e scrivere una nuova storia per la città. Lo aspettano e lo chiedono i vittoriesi.

Seleziona un'edizione locale

Scegli
e20 - sport
VITTORIA-SCORDIA, FUORI I SECONDI

VITTORIA-SCORDIA, FUORI I SECONDIVideo

E' Vittoria-Scordia domani in Eccellenza il big match della 12 giornata. Trasferte insidiose inoltre per il Siracusa a Messina e il Modica a Viagrande.

 

 

PER IL VITTORIA NUOVO ESAME

PER IL VITTORIA NUOVO ESAME

Nuovo esame per il Vittoria domenica prossima in casa. Arriva infatti la rivelazione Scordia, secondo posto ad un punto dai biancorossi e score invidiabile per una squadra che fa dell'umiltà la sua forza. Ma in casa Vittoria si parla anche di calcio mercato.

 

MORGANA: UN CALCIO PIU' SOLIDALE

MORGANA: UN CALCIO PIU' SOLIDALE

Intervistato a ruota libera da un quotidiano regionale, il presidente della Lega nazionale dilettanti, Sandro Morgana, ha parlato soprattutto della necessità di un calcio più equo e solidale  del triste primato della Sicilia per quanto riguarda le aggressioni agli arbitri.

 

 

IL VITTORIA NON VUOLE FERMARSI

IL VITTORIA NON VUOLE FERMARSIVideo

Evitare sbandamenti e vertigini come è capitato qualche settimana in rapida sequenza contro Igea Virtus e Viagrande

Il Vittoria non vuole fermarsi e dopo aver riconquistato il primato solitario, chiederà strada domenica allo Scordia, avversario protagonista di un'eccellente campionato e che tallona i biancorossi assieme al Milazzo.

 

 

BASKET DONNE, PASSALACQUA SUPERSTAR

BASKET DONNE, PASSALACQUA SUPERSTAR

La pallacanestro femminile di Ragusa e lo sport ibleo in generale in delirio dopo l'entusiasmante prestazione della Passalacqua spedizioni contro le campionese d'Italia di Schio.

C'è una sola squadra al comando della serie A-1. E' la Passalacqua Spedizioni Ragusa, capace domenica scorsa di mettere sotto le campionesse di Schio.