Ferrovie in Sicilia: situazione insostenibile

Ragusa-
Rete Ferroviaria Italiana, gestore delle infrastrutture ferroviarie, in un mese e mezzo ha procurato e sta procurando enormi disagi e ritardi insostenibili alla circolazione dei treni,
Lo denuncia il Comitato pendolari siciliani che nel solo mese di settembre parla di 15 giorni di interruzioni per problemi tra i più svariati che hanno rallentato e anche paralizzato la circolazione.
Questi disagi che una volta erano rari, oggi sono diventati quasi la normalità in Sicilia. Dal Comitato si chiede pertanto l’intervento del ministero dei Trasporti e degli organi competenti per la tutela dell’utenza pendolare e dei viaggiatori occasionali affinchè venga garantito e rispettato un servizio di trasporto pubblico efficiente ed efficace.
A fare indignare inoltre il Comitato dei pendolari siciliani, ci si è messo l’A.D del gruppo Ferrovie dello Stato Renato Mazzoncini che ha dichiarato di voler costruire il ponte sullo Stretto, evento questo che non deve però rinviare l’intero sviluppo infrastrutturale della Sicilia, ancora fermo all’Unità d’Italia. Vengano invece spediti urgentemente in Sicilia degli ispettori- chiedono dal Comitato- per verificare quanto sta accadendo nella gestione delle rete ferroviaria, visti gli ultimi gravi e frequenti disservizi.

Leave a Response