Delegazione CGIL Roma

 

Ragusa-

Rispetto per il lavoro e la Costituzione. Sotto questo slogan e con la determinazione che scaturisce da questo concetto, ieri a Roma alla manifestazione nazionale contro libretto di famiglia e prestazione occasionale c’era anche una folta delegazione della Cgil di Ragusa guidata dal segretario Peppe Scifo.

La manifestazione ha inteso lanciare un monito al Governo in merito alla reintroduzione di misure che creano nuova precarietà, negando diritti elementari dopo la scomparsa dei voucher. Su questo tema tra l’altro, la Cgil ha raccolto milioni di firme per chiederne l’abolizione ma con uno schiaffo alla democrazia il referendum abrogativo indetto, non si è mai tenuto. Per cui la democrazia va difesa- ha affermato lo stesso segretario Cgil- e questo è il messaggio che passa da questa manifestazione di Roma. Cio che ha fatto il governo e la maggioranza hanno dell’incredibile, commenta Scifo, con la politica che non ha avuto il coraggio di fare una battaglia a viso aperto e usando invece furbizie: da un canto ha abolito i voucher e dall’altro con una manovrina che ha reso possibile l’introduzione del libretto di famiglia per le famiglie che offrono un lavoro occasionale accessorio e il contratto di prestazione occasionale per gli altri committenti, creando cosi- conclude Scifo- nuove e insopportabili ingiustizie e tanta precarietà.

Leave a Response