Assenza sulla “buona scuola”

Comiso. Il governo regionale intervenga urgentemente presso il Ministero dell’Istruzione per porre rimedio all’enorme disagio sociale e alle violazioni di diritto che la legge 107 ha creato nei confronti del corpo docenti: è quanto chiede l’on.Giorgio Assenza con un’interrogazione presentata all’Ars e un odg firmato dall’intero gruppo parlamentare regionale di F.ITALIA.
Occorre- scrive il deputato ibleo- istituire un tavolo di confronto col Ministero dell’Istruzione affinchè vengano valutate alcune proposte: possibilità di ricoprire dei posti di sostegno attraverso un contemporaneo percorso formativo; poter fare richiesta in più province della Sicilia di favorire il trasferimento in deroga alle percentuali da destinare alle graduatorie e ai concorsi da avviare; insegnare le materie Economia aziendale e Diritto in tutti gli istituti di scuola superiore e ancora, formare classi di massimo 18 alunni per favorire una maggiore qualità della formazione. Con questo atto ispettivo- conclude Assenza- c’è quindi l’improrogabile necessità di avviare un urgente piano di rientro in Sicilia dei docenti di ruolo che hanno subito la legge sulla cosiddetta BUONA SCUOLA.

Leave a Response